News

E alla fine tutto porta ad una sola domanda…

Oggi c’é stato il ricordo di una mia cara amica che ci ha lasciato (non per wolfram), aveva 61 anni, era la mia tatuatrice; ci siamo conosciuti ben 17 anni fa… ripensandoci sembra sia passata un’eternità!
Marilena stava bene, non aveva problemi di salute (almeno fin’ora) e passava la vita come tutti, tra alti e bassi… se ne è andata facendo quello che le piaceva fare e sapete una cosa? È esattamente quello che vorrei fare io!
Ho creato insieme a Fede questo comitato per un motivo e nonostante tutto quel motivo non cambia, ma mi chiedo a questo punto… ne vale la pena?
Non fraintendetemi certo che ne vale la pena, la mia domanda è relativa alla vita che facciamo; vale la pena cercare di salvare delle vite non vissute? Vale la pena vivere nella paura di un qualcosa che puó succedere e farsi bloccare? Marilena ha capito una cosa, consciamente o inconsciamente non saprei: viviamo tutti i giorni della nostra vita con l’ombra della morte al nostro fianco, possiamo andarcene ora o fra 70 anni, tanto vale vivere la vita facendo quello che vogliamo.
Alla fine non sono le malattie, gli infortuni o altro che ci ferma, ma è la paura di non farcela a causa di quei problemi.
Mi rendo conto che sono parole dette da una persona che non ha grossi problemi, ma fermatevi un attimo a pensare, meglio farsi male provando a fare quello che si ama o meglio farsi male isolandosi dalla vita?
L’associazione è quasi realtà, ormai è giunto il momento di rispondere una volta per tutte alla domanda… ne vale la pena?
G

About the author

giorgio

Mi chiamo Pagliocchini Giorgio, anno '82 e la fotografia è sempre stata una parte di me molto importante;
Ho studiato come grafico programmatore e webdesign;
Realizzo servizi fotografici, siti internet (potete vedere qualche esempio sul sito www.graphicrew.it), digitalizzazione e restauro di foto/video.

Leave a Comment

9 + quattro =